26/10/2020 - 22:29

Le migliori teorie del complotto

candidate alla borsa di studio per il corso “Come diventare complottisti (in 6 pratiche lezioni)”

 

Il 29 luglio su BellevilleOnline inizia il corso Come diventare complottisti (in 6 pratiche lezioni) tenuto da Errico Buonanno.

Nel corso di sei lezioni, Errico Buonanno (scrittore, saggista e appassionato di fake-news e autore del libro Sarà vero: Falsi, sospetti e bufale che hanno fatto la storia, Einaudi) ripercorrerà la storia delle teorie del complotto, mettendone in evidenza i temi e i meccanismi immutabili, per fabbricarne una oppure, più semplicemente e utilmente, per imparare a riconoscerle e confutarle.

Abbiamo messo in palio una borsa di studio al candidato che avesse scritto la migliore teoria del complotto. Il vincitore è uno, ma altre due teorie meritano di essere lette.

 

Le scuole di scrittura
di Fiorenzo Foglia

 

http://www.reddit.com/r/theothers

 

Q: Ormai è chiaro ke economia e politica sono nelle mani di poche persone ke manovrano a loro piacimento e per il loro tornaconto. Stessa cosa per tutto internet ormai, pesantemente censurato. Ma mi domando? La cultura? I libri? Queste persone sicuramente hanno il controllo anche su questi ultimi. Qualcuno ha informazioni??

[postedby u/liberopensatore]

 

A: E’ ovvio. Tutto quello che viene stampato passa al pettine fitto. Ma la loro strategia si è fatta più raffinata e prevenire è meglio che curare. Negli ultimi anni sono spuntate come funghi scuole di scrittura, piattaforme per aspiranti scrittori, botteghe di narrazione: è sempre roba loro. E’ una strategia astuta. Pensaci. Tutti quelli che vogliono diventare scrittori passano di là. Se qualcuno è troppo sveglio e vuole far arrivare al pubblico messaggi scomodi, loro intervengono: gli dicono che non è abbastanza bravo, che dovrebbe lasciar perdere, insistono fino a che la persona desiste. E passano il suo nome alle case editrici vietando loro di pubblicarlo. Noi utenti del subreddit seguiamo queste scuole: La Bottega di Narrazione, o La Linea Scritta, o altre. Lo facciamo per prendere informazioni. Io sono iscritto alla piattaforma più importante di tutte, si chiama Typee, vattela a cercare. Conosco il nome del direttore, quelli dei cosiddetti insegnanti. So anche dove si trova il posto, è in Via Poerio a Milano, ogni tanto ci passo apposta con la bici. E’ una specie di ricognizione, lo faccio per prepararmi. Anche in Italia dobbiamo passare al contrattacco contro queste forme di oppressione, come hanno fatto in America con quel ristorante dove tenevano chiusi dei bambini, si chiamava Comet Ping Pong, se non lo conosci vattelo a cercare.

[postedby u/fiorenzofoglia]

 

 

Smarrito cane
di Claudio Vigoni

 

…un’ultima controllata prima di premere invio… deve essere tutto perfetto, nessuna sbavatura, là fuori sono pronti ad infangare chiunque non sia omologato… è ora di rompergli la bolla di ignoranza! Domandatevi per quale ragione lo Stato abbia reso obbligatorio l’impianto del microchip nei cani. E tra non molto lo sarà anche per tutti gli altri pets ma chi ci assicura che non siano dei gps? Da una nostra indagine risulta che le ditte produttrici dei chip, Dathamar, Advaceds, Avide e AEGH sono dislocate in tutto il mondo… non un caso, anzi!

Sapete quanti cani sono presenti nelle nostre case? In tutta Europa 62.000.000, 7.000.000 solo in Italia. 14.000.000 di occhi che ci monitorano costantemente. I satelliti Key Hole 11 forniscono audio e video h24 ad altissima risoluzione usando i chip degli animali domestici. Riflettete! Aprite gli occhi, sono in mezzo a noi! Il peggior male di questa epoca è l’indifferenza!

L’attivista di Livorno (in incognita) nel tentativo di distruggere un gatto chippato é stato arrestato senza indugio. L’aggressione segnalata dal chip ha reso possibile un intervento immediato. Per quale ragione del felino si è persa ogni traccia? Fateci caso, sono in costante crescita i format televisivi che incentivano l’adozione di cani. Già chippati, non un caso!

È in atto un piano sovranazionale di controllo! E le uccisioni di animali da compagnia? aumentate del 330% negli ultimi dieci anni! Non a caso da quando è diventato obbligatorio l’impianto del microchip! 70.000 asportazioni rudimentali avallano la tesi. Qualcuno che inizia a capire! Ora anche nelle RSA si possono tenere gli animali: i segreti custoditi dai nostri anziani non lo saranno più. Libertà e libero arbitrio sono in grave pericolo, organizziamoci!

Non cercatemi, vi troverò io.

– INVIO-

 

 

Vampire, di E. Munch, Oslo University. Estratto per la rivista Lancet – Winter 2020
di Federico D. Fellini

 

Nel marzo del 2001 i Talebani distrussero i Buddha di Bamyan, due statue in pietra alte 50 metri. Per protestare, dissero, contro l’Occidente che le tutelava, mentre il popolo moriva di fame. Nessuno capì che era un messaggio per le cellule terroristiche dormienti in USA: distruggete le Torri Gemelle, simboli del capitalismo come i Buddha della falsa religione (Lo scontro delle civiltà, S. Huntington, 2004).

 

Nell’agosto 2017 sono state abbattute le statue di due Generali sudisti. Poi il fenomeno è dilagato. In giugno i casi Colston a Bristol, Montanelli a Milano, Jackson a Washington. Tutti uomini. L’accanimento sui nanetti da giardino era stato un riscaldamento. Perché gli attacchi sono orchestrati dall’internazionale femminista #metoo per scandire i tempi dello sterminio maschile.

Drammatica l’escalation con la pandemia. Per l’OMS (dati aprile 2020) il 75% delle vittime sono uomini. Di un virus diffuso da pipistrelli infettati sfruttando l’abitudine dei chirotteri femmina al sesso orale (PloS One, October, 2009): il Covid-19, creato da un team femminile nel Centro per le malattie infettive di Wuhan diretto da una donna. Shi Zhengli, irreperibile da mesi. È in Estonia, protetta dalla Presidentessa Kaljulaid, che usando un drone ha trasformato la spada della statua della Madre Patria a Kiev nell’asta di una bandiera emblema del prossimo trionfo femminile.

Intanto, la Fondazione di Melinda Gates ha investito 10 milioni di dollari in vaccini efficaci sul 95% delle femmine, ma non sugli uomini, che il virus rende peraltro sterili: lo hanno dimostrato gli urologi della Nanjing Medical University in un paper anticipato dal Thailand Medical News nel febbraio 2020.

La diffusione del Covid, insomma, è stato un test.

Con il prossimo virus prodotto in Estonia ci uccideranno tutti.

 

 

Le iscrizioni al corso sono aperte: http://corsiestivi.bellevillelascuola.com/

 

 

BellevilleNews