22/10/2020 - 22:08

Lista dei consigli di lettura per scrittori di racconti, di Marina Mander

 

 

Marina Mander è La scrittrice che legge, su TYPEE dal 1° luglio 2020.

Dopo Federico Baccomo, che a maggio ha inaugurato il progetto Lo scrittore che legge e per due mesi ha letto e commentato i racconti e le poesie degli utenti di TYPEE, è Marina Mander la scrittrice che animerà la piattaforma nei mesi di luglio e agosto, dando agli scrittori pareri e consigli di lettura e scrittura.

Lunedì 29 giugno 2020 alle 18:30 Marina Mander si presenterà agli abitanti di TYPEE e risponderà alle loro domande e curiosità. L’incontro si terrà su BellevilleOnline e la partecipazione è aperta e gratuita, su questa pagina.

Per gli utenti di TYPEE, Marina ha scritto una lista di consigli di lettura di racconti memorabili. Eccola qui:

 

Consigli di lettura

di Marina Mander

«Se riuscissi a scrivere il racconto perfetto potrei morire felice» ha dichiarato in un’intervista, con squisito understatement, Ian Mc Ewan. Poi ha specificato: «La lingua deve essere precisa, densa, rigorosa».

Ecco una lista di racconti (o raccolte di racconti) la cui lingua corrisponde, a mio avviso, al criterio Mc Ewan. Sono titoli molto diversi tra loro, a dimostrazione del fatto che tutto può essere narrato, ma è il “come” a fare la differenza, ancor di più nella forma breve, dove una caduta di stile può risultare fatale.

 

Esordio:

Ian Mc Ewan.

Racconti. Primo amore, ultimi riti. Tra le lenzuola. 

 

Illustrissimo:

Giuseppe Pontiggia. Vite di uomini non illustri.

 

Elogio della follia:

Oliver Sacks.

L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello.

 

Elogio dell’ironia:

Dorothy Parker. Tanto vale vivere.

 

That’s amore:

David Foster Wallace.

Brevi interviste a uomini schifosi.

 

La poesia del contemporaneo, in prosa:

Giorgio Ghiotti. Gli occhi vuoti dei santi.

 

Pura felicità:

Yasmina Reza. Felici i felici.

 

Nobel:

Alice Munro. Il sogno di mia madre.

 

Il racconto geniale:

Anatole France. Il procuratore della Giudea.

 

Scrittura rea-confessa:

Max Aub. Delitti esemplari.

 

Seduzione attraverso la scrittura:

Emmanuel Carrère. Facciamo un gioco.

 

L’azzardo:

Tommaso Landolfi. La spada.

 

Una rivoluzione:

Pier Vittorio Tondelli. Altri libertini.

___

Scrittrice triestina, Marina Mander vive a Milano. Tra le sue opere di narrativa: Ipocondria fantastica (Transeuropa 2000, et al. 2012); Catalogo degli addii (Editions du Rouergue, 2008, et al. 2010); La prima vera bugia (et al. 2011, Marsilio-Universale Economica Feltrinelli 2019), pubblicato in diversi paesi europei e negli Stati Uniti e adattato per il teatro con il titolo A corto di bugie; Nessundorma (Mondadori 2013, finalista al Premio Rapallo-Carige); Il potere del miao. I gatti che mi hanno cambiato la vita (Mondadori 2015, Bertelsmann Verlag 2016); L’età straniera (Marsilio 2019) candidato al Premio Strega.
È una docente alla Scuola di scrittura Belleville.

 

 

BellevilleNews